Archivi per la categoria: virologia

Da circa un’ora Youtube ha iniziato a servire i suoi video con un nuovo player. Addio allo storico (e odioso) grigio: la skin adesso è nera e molto elegante. La motivazione ufficiosa della scelta è che il nero si fonde meglio con il background e non distoglie l’attenzione dal video.

new youtube player

Le voci sui test condotti nei google labs avevano iniziato a circolare da giugno e alcuni utenti avevano già potuto sperimentarlo. Adesso sembra che sia arrivato il momento del rollout generale.

L’annanuncio, in pieno stile sylicon valley, arriva dalla youtuber Jenna su twitter all’una di notte in punto (ora italiana): We made some changes to the YouTube video player today. Always open to (constructive) feedback!


Annunci

ci sono in natura determinate specie che sono particolarmente sensibili all’inquinamento dell’ambiente in cui vivono.
a causa di questa loro peculiarità, queste specie sono utilizzate dai ricercatori per determinare il livello di inquinamento in quel particolare habitat.
quindi, se in un fiume c’è la presenza di un certo pesciolino questo vorrà dire che l’acqua è sufficientemente pulita.
nell’ecologia della politica italiana – secondo me – gli studenti sono come dei pesciolini sensibili all’inquinamento della semiosfera.
per esempio mi ricordo che subito dopo che mi laurei nella mia università (siena) aumentarono le tasse del 100%, eppure non si smosse una foglia, solo qualche rauco grido di protesta.
invece adesso, que onda! eppure la gelminazione non è poi la peggiore delle picconate che l’università (e la scuola) s’è presa in questi ultimi anni. si potrebbe anche dire che in fondo è solo una questione di soldi; infatti oggi leggo che addirittura i rettori hanno fatto fronte -uuuuu- e sono pronti a dimettersi in blocco sel’infame 133 non verrà ritirata.
è troppo tempo che non si vedeva una mobilitazione così capillare sul territorio della popolazione degli studenti. antenne rizzate e le tasche piene di strategie di comunicazione.
io mi ricordo che ad un’occupazione universitaria nel remoto ’93, le comunicazioni tra le università okkupate si tenevano via fax. avete presente il fax?! noi per mandarli e riceverli usavamo un apple mac, un classic II forse, o qualcosa del genere. oggi ci sono i blog. avete presente i blog?

hips&fish.jpg

ho letto il penultimo libro di william gibson e sono stato contagiato dall’allergia della protagonista verso i più rinomati marchi della moda.
LV_gibson.jpg
oggi ero in treno a pendolare, sedute davanti a me sono capitate due strappone in carriera, amiche, che sfoggiavono due varietà differenti di borse louis vuitton.
ho resistito 10 minuti prima di dovermi alzare e allontarmi perchè non riuscivo a tollerare quello spettacolo immondo di consonanti che copulano su un fondo marrone.

– nel 2009 esce wired italia, l’abbonamento annuale a quello ammericcanno costo 70$ medito di abbonarmi.

– a giudicare da quanta gente vedo che ha appena comprato un cellulare samsung, sono curioso di vedere un diagramma aggiornato del market share mobile devices italia

– yahoo pipes è una figata (ho scremato da sviluppina tutti i post non di livefast)

– ho fatto un account su dopplr just before andare in vacanza senza manco saperlo (a cosa servisse dopplr, pensavo facesse archetti blu tremolanti)

– ma le vCard non erano già in XML? e allora le hCard a che servono?!

– cercasi notizie certe sulla sorte dei denti di chet baker

Come tutte le cose veramente belle e simpatiche non ha nessuna applicazione pratica veramente costruttiva se non quella di far impazzire i vostri IM buddies.
Non chiedetemi come funziona perchè non lo so, però lo digerisce anche bbedit quindi dev’essere una cosina fatta a modino (picipicipici).
Ma di che cosa sto parlando?!
superinvertertextflipper by Reverse Fad Productions.

Thx a Pitino per aver disseminato (fan di Infinte Jest attenti!) questa geniale spora di codice.

ps: se avesse un blog lo linkerei, pitino, ma non ce l’ha quindi niente. o ce l’ha? chissà…

Per il lancio della MiTo l’AlfaRomeo ha pianificato una campagna interessante per coinvolgere i ciofani. Dal blog creato appositamente per il nuovo modello è possibile scaricare biglietti gratis per il concerto die Justice, il 7 luglio a Milano.


cross2.jpg


I Justice sono una scelta decisamente offstream, i due producer parigini (Xavier De Rosnay e Gaspard Auge) sono diventati celebri proprio grazie ad internet quando l’anno scorso il video e la canzone del loro singolo “D.A.N.C.E.” si sono diffusi come un virus attraverso la rete.

Dopo il fortunato esordio i Justice hanno rilasciato il loro primo album “Cross” con un suono sporco e contaminato che non sorprende pensando che hanno esordito nel mondo della musica suonando in bandacce cover dedicate a Metallica e Nirvana.

Finalmente esce firefox v3 e la volpacchiotta di fuoco proverà ad entrare ne guiness dei primati per il software più scaricato in un unico giorno!

Contribuisci anche tu ad abbattere lo strapotere di microsoft: estirpa dal tuo PC, Internet Explorer – il peggior browser di tutti i tempi – e sostituiscilo con FIREFOX!

Download Day

[edit]

ma quanto è fico firefox3?! nelle prime ore di utilizzo – ancora alla scoperta delle nuove funzioncine – noto soprattutto che non crasha! Il 2 invece mi andava in bomba almeno 10 volte al d’ (forse per uso spropositato di tab e di add-ons…). Bella la nuova cronologia e l’organizzazione dei bookmarks. Anche l’accesso veloce agli indirizzi dalla urlbar è molto efficiente.

red_t-shirt.jpg

Il giochino in flash Pretofilia non è certamente di buon gusto, ma la potenza Vaticana di farlo sparire dalla faccia della rete in un batter d’occhio mette paura.  E non solo dal sito dei produttori, la sventurata Molleindustria ma anche dai server americani su cui qualcuno aveva osato mirrorarlo (cioè riproporlo in maniera ridondante) come i sempre tartassati Autistici/Inventati

Io adesso lo ripubblico anche qui, in formato zip travestito da PDF: pretofilia

e vediamo se fanno chiudere anche wordpress o se wordpress mi cancella il blog.

Questo per chi volesse averlo sulla propria scrivania lontano dalla longa tonacas vaticana.

Per chi è meno tecnico e si accontenta di una visione in rete (finchè dura) qui è il link del glorioso Newgrounds dove ancora il giochino resiste col nome di Operation: Pedopriest