Silverlight è l’ultimo ritrovato tra le tecnologie per lo streaming di contenuti video, scelta da siti importanti come la RAI.
La rete pullula di tool di download ottimizzati per i più popolari portali video, dico solo youtube, e in generale per il formato flash video (flv). Invece non si trova nulla che possa servirci a registrare su disco uno streaming silverlight. Quasi nulla. C’è un’estensione di firefox che non cito neanche visto che funziona solo con una versione molto vecchia di silverlight e non con quella più aggiornata e soprattutto più diffusa. L’unico software in gioco resta Orbit downloader, che però funziona solo su windows. Non è una novità che questi sotwarini furbetti spesso siano solo per winzoz, con grande rosicamento per gli utenti Mac. I’m a mac and I’m a PC, do you know what I mean.
In realtà, uno stream silverlight non è altro che un wmv, quindi basta il diffusissimo VLC per registrarlo su disco (vi spiego dopo come). Il primo problema è scoprire l’url del video che viene streammato. Ed è qui il problema. Con il browser non c’è verso, neanche con firefox per quanti plugin possiate installare. E allora? La killerApp in questo caso si chiama HttpScoop che non è altro che un HTTP sniffer (ma va bene anche qualsiasi altro http sniffer che riusciate a trovare, anche perchè httpscoop costa 12€).
Una volta installato questo piccolo software basta caricare la pagina con il video che volete scaricare (solo quella!) e lanciare il software. Quindi ordinate i risultati per dimensioni e vedrete che uno di loro avrà un peso nettamente maggiore degli altri e in continua crescita. Quello è il vostro url!
Copiatelo, fermate httpscoop e passate a VLC. Scegliete “Apri rete”, inserite l’url nel campo http/ftp/mms, premete ok e il vostro stream dovrebbe partire nella finestra di VLC. Ed è già un primo passo. Chiudete la finestra ma lasciate l’url nella playlist. Quindi dal menu File scegliete l’assistente di trasmissione/esportazione in modalità transcodifica, scegliete lo streaming che avete ancora in playlist, il file in cui salvare e incapsulate come ASF. Ok e il gioco è fatto. Lo streaming viene salvato su disco, i tempi play/record sono di 1:1, quindi se il video dura 5 minuti, ci vogliono 5 minuti.
Una volta che avete il vostro file ASF su disco, potrete poi transcodarlo ulteriormente come più vi piace.

Advertisements