Blu mi piace perchè spinge avanti la tecnica, ha deliziose manie di grandezza e ha una visione larga. graffitaro bianco&nero dal tratto essenziale e dai muri larghi, videoanimatore, passando da Buenos Aires – dove evidentemente su graffiti sono più tolleranti della Moratta… – unisce le cose. I personaggi dei sui wall escono dai muri, camminano, interagiscono con l’ambiente circostante, spostando pietre, mangiando fogli. E’ una metafora potente che polverizza le leziose lezioni di mero tagging egocentrico e porta i disegni che vediamo passando a passeggiare dietro di noi, nel flusso della vita, nella società
Bansky gli fa una pippa

L’embedding non funziona, vi tocca cliccare…

MUTO a wall-painted animation by BLU from blu on Vimeo.

Il blog di Blu

wall graffiti video animation buenos aires blu