ikea-IM.pngHanno rivoluzionato il mercato del mobile. Prima c’erano grassi panzoni che ha consegnarti una scrivania ci mettevano 2 mesi, poi sono arrivati gli svedesi volanti che te la porti a casa subito e la paghi un quarto.

Effetto collaterale: tutte le case degli studenti fuori sede e lavoratori precari hanno gli stessi mobili. Identici.

Ok, la svolta economica del cash&carry applicata ai mobili ha rivoluzionato quel mercato (spingendo anche altri a darsi una mossa o soccombere. Ma è dalle piccole cose che si vede la propenzione determinata ad innovare.

Ho provato il servizio E-Shop di Ikea – attivo per il momento solo in Lombardia: ottimo ed economico, a parte il corriere, SDA, al quale si sono affidati che fa letteralmente schifo e cozza con il resto del servizio.

Inoltre, in un mondo popolato di call center dove l’operatore è un minotauro nascosto in un labirinto di biforcazioni tracciato sulla tastiera del telefono ecco la pensata geniale: chi fa E-Shop usa il computer e allora perchè fargli usare il telefono per chiedere informazioni ad un operatore? Molto meglio un Instant Messenger in un pop-up che si apre direttamente dal sito.

Et voilà!

Bravi bravi… Ora, che qualcuno dei nostri archeo imprenditori italici prenda esempio, grazie!