Strategic Marketing al pesto

Un’idea semplice e astuta quella del dipartimento marketing della ditta ligure San Lorenzo affermata prodruttrice di pregiato olio d’oliva. Hai un blog? E’ attivo da almeno 6 mesi? Dacci i tuoi riferimenti e ti mandiamo a casa una confezione di trofie ed un barattolo di pesto.
I vantaggi di una tale operazione sono due:il primo è guadagnarsi un post pseudopubblicitario come quello che state legendo o come questo. Pubblicità da una fonte autorevole, assolutamente fidata e senza nessun legame con l’azienda al costo di pochi euro. Il blog dev’essere attivo da almeno sei mesi e quindi non una bufala. Il secondo stratagemma è quello di individuare nel “blogger” un opinion leader, un precursore, una persona in grado di influenzare le opinioni delle persone che gli stanno intorno. Se poi oltre al prodotto, che difficilmente consumerà da solo, gli si fornisce anche il buzz – ovvero la storiella da raccontare – su come sia entrato in possesso dei gustosi beni, allora il cerchio si chiude e il nome della San Lorenzo inizia a circolare viralmente, on e off line.

Quindi oltre a ringraziare la ditta per il gentile omaggio, le mie congratulazioni anche ad Antonio Tombolini per l’idea e l’attuazione.