Firefox, il fantastico browser OpenSource della Mozilla Foundation, sta rosicchiando quote di mercato a quello schifo di InternetExplorer. La sua arma migliore è la sicurezza ma tra i notevoli vantaggi ha anche la grafica essenziale, la facilità d’istallazione, un codice pulito ed è assolutamente multipiattaforma. Randall Stross ne parla sul NYT di oggi.

Advertisements